5BLOGGER IN BRETAGNA | DAY ONE

Thursday 06 September, 2012 22:00

Oggi è stata una giornata intensa. Ma intensissima.

Sveglia alle 7 e mezza (il post di prima è delle 4 di notte, se la matematica mi assiste e ci penso troppo mi viene da vomitare), sistemo gatti, piante e beni di prima necessità nella valigia e mi accorgo che il mio telefono ANCORA non funziona. Richiamo il mio gestore telefonico (che per pietà non voglio ANCORA nominare) e rimando un altro FAX. Sono in ritardissimo, Roberto si aspetta che gli porti il biglietto in aeroporto per le 10 e sono già le 9 e 10. Facciamo un passo indietro. Io ora per una serie di vicissitudini lavoro in una casa/studio nuova, molto grande e bella che apparte a mia Nonna. Mia Nonna si è trasferita a Genova diverso tempo fa e io le pago l'affitto. Mia nonna aveva una badante, una donna dell'est con un nome stranissimo, solo consonanti impossibili da leggere. Tipo Kcy Thksth. Una cosa singolare ecco. I miei genitori mi hanno detto diverso tempo prima (parliamo di mesi): "Krhhtk Mnxdkh passerà prima o poi a ritrare una lettera". Inviato il 47esimo FAX, torno in fretta e furia su a studio per prendere le valigie e finalmente partire. Mi ritrovo sulla porta una persona (Sophie di Howl versione 80enne identica). Era Hksk Rtkrrh che mi aspettava per risolvere la quest principale del suo gdr realtime livello nightmare, che rispetto al mio (che dovevo solo andare a incontrare i miei amici, tipo the sims super easy) era sicuramente più antipatico e severo, ma comunque in rotta di collisione frontale col mio ritardo osceno. A quel punto lei mi dice gentilmente che nel mio appartamento (stiamo parlando di un posto con un livello di entropia pari al Plumcake di Egon Spengler) c'era una lettera dell'INPS che le avrebbe salvato la vita. 

Trovare questa lettera dell'INPS (ripeto: parliamo di un pezzettino di carta disperso nel caos del finale brutto di Final Fantasy 18) era obiettivamente impossibile, ma lo sguardo spaurito di Gtktttt MMMMhf mi ha messo alle strette. Ho devastato casa manco fossi un finanziere in cerca di prove e al limite dell'esplosione di una crisi di nervi (vi ricordo 3 ore di sonno e giornata precedente fatta solo di disguidi bancari, telefonici e FAX e ora bloccato in ritardo sulla porta da problematiche random completamente fuori scala) la trovo infilata in un marsupio parlante ("pikaaaa") a forma di Pikachu. Gliela do. Ftftftfk Mrnsssd si commuove. Io piango anche ma perchè sono le 9 e 40. Esco di casa con un paio di calzini sbagliati (finissimi + scivolosissimi, filo di scozia nuovo di pacca: paraffina incendiaria sotto la pianta del piede) e fatico a raggiungere la stazione del trenino come se stessi camminando coi pattini a rotelle durante una tormenta di neve sul K2.

Arrivo in aeroporto con i tessuti connettivi del piede stracciati. Abbraccio i 5 blogger (con 15 minuti di ritardo). Per via del sonno che li obnubila, si rendono conto fino a un certo punto del mio orribile stato psicofisico e questo mi consente di fare comunque lo smargiasso per cercare alzare il mio status nel gruppo. Fallisco. Ad ogni modo per un po'parliamo di Teletubbies con un piglio appropriato piuttosto a una riflessione sulle conseguenze della scoperta del Bosone di Higgs per le future civiltà e finalmente ci imbarchiamo paghi sul volo che ci condurrà in Bretagna, lontano da INPS, Badanti e FAX. 
Il volo con Vueling va una meraviglia (niente schifezze tipo pubblicità a bordo e due riviste da leggere, "Ling" e "Yorokubu", veramente ben realizzate) e mi sono anche preso un ottimo the verde aromatizzato con dei fiorellini misteriosi. In viaggio, visto che stavo vicino ai motori mi sono affacciato e non ho resistito. Il disegno in cima al post è il risultato. Realizzato tutto su Lenoxo x201t su una fotina fatta con il telefonino. Nella gallery anche uno shot intermedio. 

La Bretagna è un luogo incredibile, che niente ha a che fare con la Francia che avevo visitato prima (Lyon e Paris). La qualità fra cibo, bevande, ospitalità sono completamente fuori parametro. Il nostro Hotel, "Hotel des deux mer", si chiama appunto dei due mari perchè affaccia da un lato e dall'altro sull'oceano, sospeso su un lembo di terra. 

Alle 4 di mattina (obbligatorio ormai) vi lascio a un set di foto scattate da me e dagli altri per iniziare ad assaporare un viaggio che si prospetta molto piacevole e interessante.

Come sempre: sui siti dei 5 Blogger (originali) trovate i rispettivi, superlativi reportage! Ecco qui un po' di indirizzi:

Il blog di GUD http://www.gud.it 

Il blog di Rrobe http://www.prontoallaresa.blogspot.com

Il blog del maestro Ottokin  http://www.bloggokin.it (autore peraltro del logo dell'iniziativa) 

E il blog di Andrea Longhi http://inkontheroad.blogspot.it/

I canali su cui seguire l'iniziativa sono Facebook, Twitter (https://twitter.com/LRNZLRNZLRNZLRN) e Instagram  (@buromaschinen). Hashtag  #5blogger #bretagna! Ancora grazie a bretagna-turismo.com, a all’Ente per lo sviluppo del turismo francese e a Vueling! A domani!